Comunicare: cosa significa? Come farlo bene?

Aprile 17, 2022
Posted in IL MURO
Aprile 17, 2022 Foschino

Comunicare: cosa significa? Come farlo bene?

La comunicazione è il perno di una buona strategia di marketing.

Quando parliamo di comunicare ci si riferisce a tutta una serie di concetti, informazioni, input, emozioni, immagini, suoni, odori che qualcuno (o qualcosa) tende ad esprimere in maniera volontaria o involontaria.

Ora risulta abbastanza semplice capire che una qualunque forma vivente, dal momento in cui emette un suono, compie un gesto o un movimento, sta comunicando.

Così come, allo stesso modo, è facile affermare che uno sgabello, una penna o la tazza del water non producano una comunicazione volontaria (ma involontaria si).

E questo perché?

Perché ogni cosa comunica. Anche l’indicatore del serbatoio della benzina è inanimato. Allo stesso modo, però, comunica una informazione importantissima al conducente, che modificherà le sue azioni e piano in virtù di questo.

Quindi, per convenzione, diremo che la comunicazione è tutto ciò che possiamo vedere, leggere, ascoltare. Ma quindi tutto è comunicare? Un anello, una cintura, un paio di scarpe, un tubetto di dentifricio, un sassolino nella scarpa, una macchia sul sedile dell’auto, o una buonissima setteveli, una crema idratante, una motocicletta, una chitarra…

Ecco: di qualunque cosa si tratti, i nostri occhi percepiscono un’immagine che viene elaborata dal cervello che, assieme alla sensibilità, riesce a decodificare. Da qui due tipi di informazioni: quelle razionali o grafiche (questa crema è abbondante ed è di colore blu) e quelle emozionali (il profumo di questa crema blu mi rilassa).

Comunicare: come funziona?

Non è per forza necessario toccare la nostra crema blu. Non sarà neanche necessario spostarsi per reperire delle informazioni (giuste o sbagliate che siano) perché sarà il nostro cervello in grado di fare affermazioni sulla crema blu e rievocare le sensazioni delle nostre esperienze sensibili, riproducendo lo stesso tipo di emozioni.

A quel punto la mente riesce ad andare avanti facendoci ipotizzare temperatura, forza, odore, robustezza, sapore,

Da qui scaturiscono tutta una serie di ragionamenti concatenati tra di essi. Una volta percepirà l’immagine su cui ci stiamo focalizzando, la nostra mente potrebbe creare sensazioni di vario tipo provocando, collateralmente, uno stato d’animo che potrà essere sia positivo che negativo in base al caso in questione.

Tutte queste dinamiche saranno legate al messaggio che la crema blu mi comunica, anche se lei, nel suo barattolo, non ne sarà mai consapevole.

comunicareOttimo, ma tutto questo per dire cosa? Tutto questo per dire che bisogna spostare la riflessione su queste tematiche. Infatti bisogna tenere sempre in considerazione le relazioni che la nostra azienda intrattiene con i propri clienti. Ma di che parliamo in pratica?

Parliamo di cose concrete: se nel mio ufficio c’è tanfo, al posto del profumo, se mi circondo di paccottiglia o oggetti banali e di poco valore al posto di concentrare l’attenzione su elementi più seducenti e la sostanza o se non presto attenzione al cliente e gioco col telefono mentre lui mi parla, non sono sulla strada giusta.

Immagina, invece, un luogo salubre, profumato, pulito, con oggetti che suscitano curiosità dove il cliente ha l’impressione che tu sia lì solo per lui! In questo modo si susseguiranno una serie di input positivi che metteranno il potenziale cliente a suo agio, sollecitandolo a partecipare attivamente e ad intraprendere un cammino con voi.

Saper comunicare è la più grande arma di convinzione di massa.

La missione di chi fa questo mestiere è individuare cosa piace ai clienti. Percepire cosa riesce a comunicare maggiormente con loro. Può essere il colore di una porta, una scultura, un profumo, l‘educazione dei propri collaboratori, la segretaria formosa, il profumo che ho addosso, una lettera spenta nell’insegna, il mio cappello. Ecco! L’obiettivo è rendere l’elemento seducente, misterioso. Preservarlo e mantenerlo se suscita reazioni positive, eliminarlo se le reazioni sono dannose o controproducenti.

Bada bene: si tratta di un lavoro che non conosce mai fine, ma i risultati potrebbero essere tutto ciò che hai sempre desiderato.


Scopri su cosa si fondano le nostre azioni di Social Media Marketing.

Soluzioni Individuali
Contattaci per scoprire i dettagli e le soluzioni da poter integrare nella tua azienda per costruire la tua patente digitale e rafforzare la tua presenza online.

Sonny Foschino

Via Nazionale 112
Capo d’Orlando (ME)
Italia

MrFoschino

Cookie Policy  Privacy Policy Termini e Condizioni